La nostra Azienda Agricola Biologica

Benvenuti!
sono Gelmino Guglielmetti, titolare dell’omonima Azienda Agricola Biologica Gelmino Guglielmetti di Caldiero (Verona).
Nella nostra azienda agricola abbiamo iniziato a lavorare la terra in maniera biologica fin dal 1979, quando ancora non esisteva una normativa nazionale che regolamentasse il mondo del Biologico.

biologico

Prima di quell'epoca lavoravo in un’azienda grafica, ma mi stava maturando l’idea di fare qualcosa che salvaguardasse sia l’ambiente che ci circonda, che la salute dell’uomo, in prima persona. Qualcosa che non inquini, che non immetta veleni o altri prodotti di sintesi nell’ambiente, qualcosa che ci permetta di avere nel piatto cibi sani.
Così decisi di lasciare il lavoro da dipendente e, con un gruppetto di amici, iniziai a lavorare la terra di mio padre, ma in “modo rispettoso” senza alcun intervento a base di fitofarmaci, pesticidi e prodotti chimici di sintesi, al fine di evitare l’inquinamento ambientale del suolo e delle falde acquifere oltre che dei prodotti stessi dell’agricoltura.
Le prime produzioni furono di vino e ortaggi che vendemmo direttamente a qualche negozietto del centro città di Verona.

In quegli anni presi contatto con altri agricoltori della zona che la pensano come me, che desiderano produrre ortaggi, frutta e verdure senza usare prodotti chimici e di sintesi e iniziammo ad incontrarci settimanalmente per scambiarci idee, consigli tecnici e per confrontarci sulle problematiche che riscontravamo nel nostro lavoro.

Col passare del tempo cresceva sempre più il bisogno e il desiderio di consocere anche altre esperienze e incontrare altri agricoltori “biologici” del Veneto, per cui decidemmo di trovarci a metà strada, a Padova. Nasce così il Coordinamento Veneto dove agricoltori e non-agricoltori portavano le loro esperienze, le loro idee e dove tutti cercavano e volevano darsi delle regole ufficiali e univoche su cosa si intendesse per Agricoltura Biologica.
L’impegno di tanto sforzo viene premiato e riuscimmo a dare alle stampe un libricino con la regolamentazione a cui ci si deve attenere per produrre biologico: sono le prime norme dell'Agricoltura Biologica in Veneto.

In quegli anni anche altre regione si stavano muovendo in questa direzione e gli incontri diventarono, così, interregionali. Pian piano le idee di cosa si intendesse per Biologico arrivarono in Parlamento, e nacque la Legge Nazionale, la prima legge che dettò le regole per le produzioni biologiche.

In quegli anni la mia Azienda Agricola divenne anche la sede dell’Associazione per l’Agricoltura Biologica e Biodinamica, dove ci si incontrava, confrontava sui problemi agricoli e si cercava di fare attività di sensibilizzazione per far conoscere e comprendere che coltivare biologico è possibile ed importante per noi e per i nostri cari.

Nel 1984 la nostra Azienda Agricola ottiene la Certificazione da ICEA e inizia anche la produzione per il mercato all’ingrosso di uve per la vinificazione e di ortaggi in pieno campo (all'aperto senza serre) che vendiamo in Italia e anche un po’ all’estero.

Nel 2004, insieme a mia moglie Antonella, decidiamo di aprire uno Spaccio all'interno dell'Azienda Agricola dove vendere direttamente i nostri prodotti agricoli e quelli di qualche altro produttore biologico certificato. Ora, vicino al reparto ortofrutta, che per noi è sempre il punto focale, perché è il simbolo ed il motore di tutta la nostra attività e del nostro modo di pensare, proponiamo anche prodotti confezionati come latticini, paste, riso e farine e prodotti del commercio equo e solidale. Tutto solo ed esclusivamente biologico certificato.




Le soddisfazioni, sia in campagna che allo Spaccio, non mancano e questo ci sprona a cercare di fare sempre meglio.