Cetriolo


La coltivazione del cetriolo era già conosciuto tremila anni fa, tanto che gli antichi egizi lo annoveravano tra le loro piante da orto. Dato il suo basso contenuto calorico (contiene il 95% di acqua), viene utilizzato nelle diete dimagranti.

I principi attivi della pianta sono: amminoacidi, vitamine ( A, C, E, K, B1, niacina, acido folico), sostanze proteiche, potassio, ferro, calcio, iodio e manganese ma soprattutto una sostanza importantissima chiamata Acido tartarico. Questo utile acido impedisce ai carboidrati degli alimenti di trasformarsi in grassi. L’acido tartarico è contenuto anche nella mela, nel cavolo cappuccio.


Il cetriolo inoltre ha proprietà diuretiche e rinfrescanti, diuretiche e depurative che la rendono efficace nell’eliminazione dell’acido urico. La gotta è una malattia dovuta a un accumulo di purina, una sostanza che si trova negli alimenti, e che viene trasformata in acido urico dal nostro organismo. I cetrioli neutralizzano l’acido urico e grazie alla loro proprietà diuretica lo espellono, e nello stesso tempo aiutano a prevenire anche la formazione di calcoli ai reni.


In cosmesi si usa la maschera facciale preparata con cetriolo tritato, con olio d’oliva e qualche goccia di succo di limone per aiutare a ridurre le rughe e rendere la pelle più morbida.






Ricette con il cetriolo:


Spaghetti di cetrioli e sedano con cacioricotta e menta


Ingredienti per 4 persone:
- 4 cetrioli
- 2 coste di sedano
- 150 g di cacioricotta di capra
- 1 limone
- 2 cucchiai di menta
- 3 cucchiai di olio
- sale
- pepe




Preaparazione:
Affettate finemente i cetrioli per il lungo aiutandovi con un affettaverdure, fino a raggiungere la parte centrale con i semi. Quindi ruotate il cetriolo e proseguite nello stesso modo da tutti i lati, lasciando intatta la parte centrale che scarterete. Dividete le fette in tante striscioline per il lungo, ottenendo una forma simile a quella degli spaghetti.
Mondate le coste di sedano e riducetele alla stessa lunghezza di quella dei cetrioli. Tagliatele in tante striscioline.
Sistemate cetrioli e sedano in un’insalatiera e conditeli con l’olio, la menta tritata, la scorza grattugiata del limone, una spruzzata di succo di limone, un pizzico di sale e abbondante pepe, possibilmente macinato al momento.
Dividete gli “spaghetti” di ortaggi in 4 ciotole. Grattugiate il cacioricotta con una grattugia a fori larghi e distribuitelo in parti uguali sopra l’insalata. Completate con un filo d’olio e guarnite con qualche foglia di menta. Servite subito, per evitare che i cetrioli comincino a rilasciare acqua, rendendo tutto piuttosto molle.


Ricetta da Cucina Naturale di Barbara Toselli




Gazpacho


Ingredienti per 6 persone:

Per i crostini
- pane raffermo
- olio di oliva extra vergine

Per il gazpacho
- 4 pomodori
- 1 cipolla
- 1 peperone, rosso
- 1 cetriolo
- 4 spicchi di aglio
- 6 cucchiai di olio di oliva extra vergine
- 1 limoni, succo
- peperoncino
- 2 cucchiai di aceto di vino bianco
- pomodori, succo
- sale

Per le verdure
- 1 peperone, giallo
- 4 cipollotti
- 2 cetrioli
- 4 pomodori
- 2 carote
- 2 finocchi
- 2 cuori di sedano


Preaparazione:
Mettete nel frullatore l'olio, il limone, l'aceto, il sale, il peperoncino e i pomodori che avrete pelato e tagliato in grossi pezzi. Frullate per un attimo e poi aggiungete la cipolla, il cetriolo sbucciato e il peperone, tutti tagliati grossolanamente
Frullate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea, versate in una zuppiera di ceramica, aggiungete il succo di pomodoro, l'aglio intero e pelato e fate amalgamare rimescolando con una paletta di legno. Assaggiate, aggiustate di sale se occorre, e mettete in freezer, controllando ogni tanto che non geli troppo, nel qual caso passate la zuppiera in frigo
A questo punto lavate tutte le altre verdure, tagliatele a dadini mantenendole separate l'una dall'altra, e raccoglietele ognuna in una ciotolina diversa Tagliate del pane raffermo a cubetti, mettete in una padella pochissimo olio e, quando è caldo, fate indorare il pane. Riunite i cubettini di pane in una ciotolina
Al momento di servire, togliete la zuppiera dal frigo, ripescate l'aglio che lascerà così solo il suo profumo, ponetela al centro della tavola e disponetele intorno a cerchio tutte le ciotoline con le verdure e i crostini. Ogni commensale si servirà di zuppa, di verdure, di crostini mescolandoli a piacere.

Ricetta da Cucina Naturale di Grazia Balducci




Barchette di cetriolo con scorzette candite, sedano marinato e ravanelli


Ingredienti per 4 persone:
• 4 fettine di pane di segale
• 8 ravanelli
• 6 cetrioli
• ½ gambo di sedano
• 1 limone
• 50 g di mandorle
• 1 cucchiaio di zucchero
• olio di oliva extra vergine
• sale


Preaparazione:
Scaldate in un pentolino 3 cucchiai d’acqua insieme allo zucchero.
Ricavate la scorza del limone con un pelapatate (o con l’apposito strumento per pelare gli agrumi) facendo attenzione a escludere la parte interna bianca, dal sapore amaro. Tagliatela a striscioline e poi tuffatela nello sciroppo, lasciando che lentamente assorba tutto il liquido. Quando pronta, stendetela a raffreddare in un piatto.
Tritate finemente le coste del sedano e in una ciotola conditele col succo del limone pelato, un cucchiaio d’olio e un pizzico di sale, coprite e lasciate marinare per un’ora.
Riducete a dadini la buccia dei ravanelli e conservatela da parte; tritate grossolanamente la polpa bianca e mescolatela col sedano già marinato.
Dividete a metà per il lungo i cetrioli e con un cucchiaino scavateli all’interno in modo da ricavare le barchette.
Tostate le mandorle in un pentolino a calore basso per alcuni minuti. Una volta fredde, tritatele e unite anche queste al sedano. Mescolate con cura il misto e farcitevi l’interno dei cetrioli già disposti nei piatti (la porzione è di 3).
Decorate le barchette alternando le scorzette di limone con i dadini di buccia dei ravanelli, condite con un filo d’olio e completate col pane tagliato a triangolini.

Ricetta da Cucina Naturale di Giuseppe Capano